Iscriviti alla newsletter e riceverai notifiche sui nuovi post

Spaghettoni a' Zupp'e Cozzeche


Le tradizioni del territorio fanno parte della cultura popolare,
ma è soprattutto a livello culinario che incuriosisce 
la mia sete di conoscenza ...e credo di non essere la sola...
infatti in qualunque luogo ci si trovi si cerca sempre il piatto 
o l'ingrediente del posto, e poi si deve per forza provare..assaggiare..
per poi commentare e paragonare .... !
 In fatto di tradizioni culinarie ne ho vissute fin da piccola
dalla casa dei nonni a quella materna 
per ogni ricorrenza festiva o religiosa,
immancabilmente c'era il piatto e il dolce tradizionale.

Nella mia Regione la Campania
uno dei piatti che porta un rituale gioioso, a me impresso nella mente,
è la zuppa di cozze che viene consumata nella settimana Santa di Pasqua,
si narra che il consumo di cozze abbia origini fin dal 1700 
con l'arrivo di Re Ferdinando I di Borbone ,il quale ne era così 
ghiotto da andare a pescarsele personalmente con le proprie mani
da qui poi si diffuse la consumazione anche tra il popolo 
per la facile reperibilità nel litorale partenopeo.
Nonostante da piccola non me le facessero mangiare,
 "roba da grandi" dicevano, ero comunque ben felice di partecipare 
alla tavolata da 'a' zupp'e cozzeche  !(vedi qui)
Ancora oggi in questi tempi moderni amo portare in 
tavola le mie vecchie tradizioni ..non disdegnando talvolta di apportare qualche variazione




infatti con questo grande piatto marinaro del 1700
ho realizzato un altro grande piatto con la collaborazione di
una squisita e genuina Pasta "I Spaghettoni Leonessa "
qui di seguito vi narro come prepararlo..!





Ingredienti per 4 persone
350 g. di Spaghettoni Leonessa
1 polpo verace da 500 g. circa
1 kg. di cozze fresche 
2 spicchi d'aglio
1 foglia d'alloro
1 ciuffo di prezzemolo
300 g. di polpa di pomodoro
4 cucchiai di olio d'oliva extravergine
50 ml di vino bianco
Per l'olio rosso detto " O'rruss "
50 ml. di olio di semi 
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 cucchiaio di peperoncini tritati
Procedimento



 Portiamo a bollore una pentola colma d'acqua salata
con la foglia d'alloro,e lessiamo il polpo lavato e pulito
basteranno 20" circa .
Laviamo bene le cozze privandole di ogni residuo della barbetta
le mettiamo in una casseruola con uno spicchio d'aglio un filo d'olio evo 
e il vino copriamo con un coperchio e andiamo di fiamma vivace 
basteranno pochi minuti per fare aprire le cozze.






lasciamo intiepidire e stacchiamo le valve dai molluschi
buttando via quelle che non si sono aperte,
e conservando il liquido di cottura opportunamente filtrato 
 da un colino con la garza. 
 Scaldiamo l'olio d'oliva in una casseruola con lo spicchio d'aglio
quando si sarà ben rosolato lo eliminiamo e versiamo la polpa
di pomodoro aggiustiamo di sale e profumiamo con qualche foglia di 
prezzemolo e un pizzico d'origano,cuociamo per 15"
 tagliamo il polpo a pezzetti
e lo uniamo al sugo , uniamo anche le cozze con il loro liquido
(un mezzo bicchiere circa)cuociamo ancora 5".



per ottenere O'rruss, (l'olio piccante)
mettiamo l'olio di semi in un pentolino
e facciamo rosolare l'aglio e il peperoncino
poi versiamo il concentrato di pomodoro 
saliamo qb e lasciamo restringere il sughetto mescolando 
ogni tanto per evitare che attacchi.






Dal momento che inizia a galleggiare l'olio
è pronto, facciamo intiepidire e
versiamo a filo in una bottiglietta
evitando di far cadere il pomodoro






A questo punto lessiamo gli Spaghettoni
in acqua bollente salata 
scoliamo al dente e condiamo con il sugo di cozze e polpo.
Impiattiamo irrorando con prezzemolo fresco tritato e 
qualche goccia di olio rosso piccante
Per abbondare...
magari accompagnate da una fresellina bagnata nell'acqua
di cottura del polpo e condita con il sugo e le cozze.
Buon Apppetito...!!




4 commenti:

  1. non sono della tua regione,ma questo piatto lo vogliooooo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Licia, le bontà sono per tutti....! vedrai dopo assaggiato non ne farai più a meno..!!

      Elimina
  2. Ciao Tonia!! Wow, che preparazione!! Adesso sono vegetariana ma mio marito no e ama i piatti a base di pesce. Segno, segno!! Un bacione

    RispondiElimina
  3. Allora questo lo devi proprio fare a tuo marito..ciao cara..!

    RispondiElimina

Vi ringrazio tantissimo per essere passati ,se lasciate la vostra traccia con un commento ne sarò felice..!!