Iscriviti alla newsletter e riceverai notifiche sui nuovi post

POLLO COTTO AL SALE


Fin da piccola la lettura per me è stata sempre fondamentale
,ricordo ancora come se fosse ieri ,
il mio primo libro "Il richiamo della foresta" di Jack London
lo ebbi in regalo per la Prima Comunione e 
da allora è stato colpo di fulmine.
Certo è che devo rubarmi ritagli di tempo per dedicarmi a questa piacevole attività, 
ma dite voi che centra la lettura con il pollo?
Ebbene mi sono ricordata del Grande Carlomagno...da qualche parte ho letto ,che era dotato 
di grande buon senso e sapeva governare,pur non sapendo ne leggere ne tantomeno scrivere.
Per alimentare convenientemente  i suoi sudditi
stabilì una legge che nel suo Nuovo Sacro Romano Impero
si allevassero animali da cortile; ed ecco che si popolarono le aie di galline, faraone, anatre ed oche
Insomma già nell'ottavo secolo il benessere dei popoli 
si identificava con l'abbondanza degli animali da cortile.
E allora Benedetto Pollo in tutte le sue varianti di cottura,
sei sempre benvenuto sulla nostra tavola...!!!! 
 Per questa ricetta occorrono erbette fresche ( io le ho raccolte dal mio terrazzo)come timo,origano,rosmarino,alloro,erba cipollina, e poi zenzero, limone, 1 1/2 Kg di sale grosso, 2 polli interi eviscerati.

 Ho legato insieme, le erbette con lo zenzero con uno stelo di erba cipollina, ho tagliato il limone in 4 parti.
Ho inserito il tutto nei 2 polletti,ed ho chiuso con spago da cucina.
Ho messo il kilo di sale nella teglia,ed ho adagiato i polli, li ho poi cosparsi con il resto del sale, ed ora nel forno a 200° per 1 1/2 ora circa.














Intanto in un'altra teglia ho cotto le patate, dopo aver eliminato tutto il sale dai polli ,li ho fatti riposare qualche minuto sulle patate.
Il risultato è stato ottimo....!!!!
( grazie ai polli ...!!!)

1 commento:

Vi ringrazio tantissimo per essere passati ,se lasciate la vostra traccia con un commento ne sarò felice..!!